Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Da Half Life ai giochi in flash...

Moderatore: Consiglio direttivo

Re: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi Cirunz » 19 ago 2012, 10:15

2punti ha scritto:Sarò io, ma tutto il discorso su DD, retail e compagnia cantante mi pare comunque creare sovrastrutture per replicare i vecchi comportamenti dopo che nuovi mezzi e tecnologie li hanno resi obsoleti. Passi che nel momento che configuriamo un atto di vendita di qualcosa come se fosse un oggetto fisico e finito ne discende automaticamente il diritto di disporne come meglio decide il compratore, e come tale considero sacrosanta la sentenza della Corte di Giustizia europea.
Tuttavia nel discorso "cavallo Vs automobile" vorrei far notare che il DD come è attualmente gestito non è precisamente l'automobile, quanto l'automobile con attaccato tanto di carro e redini. Insomma, per la prima volta in tutta la storia dell'umanità abbiamo a disposizione i mezzi per replicare all'infinito a costo prossimo allo zero la stragrande maggioranza di tutte le opere d'ingegno, e cosa facciamo? Passiamo il tempo ad inventarci metodi sempre più astrusi e convoluti per continuare ad operare come se se stessimo ancora a vendere vasi al mercato di Tebe invece di escogitare un nuovo sistema. :?


Il fatto è che si è riusciti a far passare il concetto che la battaglia all'usato sia una cosa che è venuta insieme al DD, e questo è completamente falso.
Come spiegavo più indietro tutta sta lotta per non farti rivendere l'usato è nata molto prima del DD e non è legata al trasporto ma solo al media in se: I giochi che comprate non sono MAI stati vostri, tutti i software comprati, anche con una fantastica e ingombrante scatola e col suo fantastico e fallibile supporto ottico, sono in licenza. Il software, come il cinema o altri divertimenti deperibili, è sempre stato un servizio, solo che prima sembrava più di comprare un oggetto che rimaneva perché c'era l'oggetto fisico, ma sempre era in licenza, e TEORICAMENTE se la casa giudicava iniquo il modo in cui lo usavi te lo poteva togliere.
In Giappone, per dire, sono andati dritti al punto: rivendere software usato li è illegale ebbasta, e parlo del retail. Bello eh?

L'unico modo per creare un mercato di prodotti digitali equo è sempre stato quello in forma di servizio: io accedo al servizio e ottengo il diritto di giocare con questi giochi. Se provi a considerare un gioco come un prodotto tradizionale ha una tale deperibilità e volatilità che pagarlo più di un euro sembra sempre e solo una fregatura.

In questo senso il DD è un passaggio, si E' l'automobile ma NO non è l'automobile volante... A mio avviso prima o poi il sistema di onlive sarà l'unico esistente, perché l'unico modo in cui si può avere tutti un vantaggio da un prodotto volatile e deperibile come il software, la musica, il film, è un servizio dove io pago per poter usare tutto quel che c'è, e finché pago faccio come mi pare con tutto ciò che esce.
Tutto questo però richiederà anni e anni, per ora il DD intanto è una via di mezzo in cui una volta che hai preso titolo ad usare un prodotto lo potrai fare per sempre senza doverlo conservare a casa, senza dover proteggere il supporto, senza doverlo trasportare con te quando traslochi, e sempre aggiornato all'ultima versione, e vi assicuro che questo è un discorso caldo sia come utilizzatore che come produttore di software, perché mantenere aggiornato il software dei clienti è a tutt'ora una dannazione mortale @_@

Insomma: il mio punto è che mi sembra solo che si sprechino risorse nella direzione sbagliata: se invece di cercare di applicare vecchie regole ai mercati nuovi si cercasse di accelerare il processo di rinnovamento si avrebbe molto prima un mercato che sia più equo e facile sia per chi vende che per chi compra.
Non mi interessa difendere il DD, il DD non ha alcun bisogno di essere difeso da qualcuno: fra 20 anni se chiederai ad un ragazzino del DVD del gioco ti guarderà confuso e poi ti chiederà se intendi dire il backup offline..
Immagine
Avatar utente
Cirunz
Signore dello Spam
 
Messaggi: 2085
Iscritto il: 25 ott 2007, 10:00
Località: Roma

Re: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi divago » 19 ago 2012, 11:12

2punti ha scritto:Visto che in te la scrittura scorre potente ma la lettura non mi pare proprio di casa, riporto il pezzo. :shock:
quello è il secondo periodo, Diè! :)

@Fabio: no, la battaglia all'usato è nata molto ma molto prima; paradossalmente si potrebbe quasi dire il contrario, che il DD è stato appoggiato e supportato perché prevedevano di usarlo contro l'usato e la pirateria (e continuo a dire che basterebbe abbassare i prezzi, eh...)
non stiamo a contare qui le varie altre porcate che hanno cercato di fare per ridurre la vendita dell'usato (fino all'ultima che ho sentito ovvero di un videogioco che puoi fare solo 3 slot di salvataggio. La quarta partita nuova che cominci, non puoi salvare...)
Il Malefico Kelpie

«nel Giorno più Splendente
nella Notte più Profonda
nessun Malvagio
sfugge alla mia Ronda...»
Avatar utente
divago
Munifico
 
Messaggi: 1638
Iscritto il: 23 ott 2007, 12:10
Località: CasaMia - Roma

Re: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi 2punti » 20 ago 2012, 10:23

divago ha scritto:
2punti ha scritto:Visto che in te la scrittura scorre potente ma la lettura non mi pare proprio di casa, riporto il pezzo. :shock:
quello è il secondo periodo, Diè! :)

Ooops! Ho sbagliato termine. Intendevo il primo settore prima di andare a capo. Come si chiama? Capoverso?

Cmq, tornando al discorso, Cirunz non ha tutti i torti. Quando il sistema funzionerà come un servizio avremo il cambiamento di paradigma degno dell'evoluzione digitale che stiamo vivendo. Tuttavia, continuerà a non essere abbastanza, a mio parere.
Ripeto, il digitale ha come caratteristica intrinseca e naturale la copia a costo zero di qualunque prodotto culturale. Il potenziale rivoluzionario di questa caratteristica è immenso. Tutto il mondo potrebbe avere accesso a tutto lo scibile culturale. Potremmo farlo ora. Potevamo farlo ieri. L'unico vero problema, lo stesso per cui si cerca di mettere mordacchie che vengono regolarmente scardinate, è la giusta retribuzione di chi crea il prodotto culturale. Non vivo sulle nuvole e come tale non mi metterò a far discorsi pseudo-comunisti sull'arte che non dovrebbe vendersi. Per carità, il sistema è capitalistico, per vivere serve il denaro. Che un artista non crei per soldi sarebbe preferibile, ma credo ugualmente che più quello fai viene usufruito dalle persone maggiormente dovresti guadagnarci. Purtroppo dal recente passato ci portiamo appresso tutto un carrozzone di personaggi che sotto questa nuova "gestione" non sono più giustificati. E queste persone non ci stanno a cercarsi un altra collocazione.
Forse sarò un po' ingenuo, e probabilmente esistono sistemi più consistenti, ma secondo me bisognerebbe lasciare tutto libero. La retribuzione economica dovrebbe passare dentro una specie di maggiorazione al costo della connessione che poi verrebbe distribuito secondo quanto vengono scaricati/usati determinati contenuti. Nel traffico aereo, ora, in europa, funziona pressappoco così. Una percentuale di ogni biglietto aereo va per il controllo del traffico aereo direttamente ad Eurocontrol che poi provvede a suddividerlo per le agenzie nazionali a seconda di quanto sia stato impegnato il proprio spazio aereo. E' una versione più spinta del metodo a servizio, ma avrebbe l'indubbio vantaggio di terminare la pirateria e la stupida corsa alle protezioni/crack dei programmi.
Che l'imperfezione vinca, allora...
...su tutto...
...e tutti!
Avatar utente
2punti
Munifico
 
Messaggi: 222
Iscritto il: 31 gen 2008, 12:20

Re: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi Cirunz » 20 ago 2012, 11:44

Per la musica già ha fatto molto il semplice eliminare (con violenza però) il middle-men:
http://theoatmeal.com/comics/music_industry
Però anche questo ha i suoi problemi: il rapporto arte-retribuzione non è lineare ma legato alla popolarità. Quando i Radiohead hanno messo "In Rainbows" a offerta libera hanno fatto milioni, perché erano i Radiohead. Se lo facevano a inizio carriera che succedeva? Probabilmente allora facevano la fame, oggi chissà, con la diffusione a portata di mano che offre la rete...

In effetti l'idea del pagare un tot direttamente sulla connessione non sarebbe neanche male, renderebbe tutto molto più facile per l'utente. E' un processo lungo ma in effetti andrebbe a rendere semplicemente inutile il gioco di protezioni vs pirateria, perché non mi stancherò mai di ripetere quel che disse Gabe Newell: "La pirateria si batte offrendo un servizio migliore, economico e più facile", in riferimento al fatto che la maggior parte dei metodi di protezione moderni non fanno altro che rendere più difficile usufruire del prodotto legale che di quello pirata. (e in effetti mi è successo di crackare giochi che avevo legalmente comprato).
Immagine
Avatar utente
Cirunz
Signore dello Spam
 
Messaggi: 2085
Iscritto il: 25 ott 2007, 10:00
Località: Roma

Re: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi divago » 21 ago 2012, 13:30

Cirunz ha scritto:E' un processo lungo ma in effetti andrebbe a rendere semplicemente inutile il gioco di protezioni vs pirateria, perché non mi stancherò mai di ripetere quel che disse Gabe Newell: "La pirateria si batte offrendo un servizio migliore, economico e più facile", in riferimento al fatto che la maggior parte dei metodi di protezione moderni non fanno altro che rendere più difficile usufruire del prodotto legale che di quello pirata. (e in effetti mi è successo di crackare giochi che avevo legalmente comprato).

mamma mia... oppure i fastidiosi filmati iniziali dei DVD che stanno su dieci minuti a dirti che non devi comprare dvd piratati... ma il dvd è originale! la filippica falla a chi compra i dvd piratati non a chi compra quelli originali!! è_é

cmq sì, il vero vantaggio è trasformare la vendita di un prodotto nel trasformarlo in un servizio... anche su questo si stanno muovendo i mercati con il cloud gaming (a quanto ne so, potrei sbagliarmi) ma ovviamente è fortemente influenzato dalle connessioni oltre che dalle case che ci vogliono lucrare sopra (concordo che sia giusto pagare l'onesto prezzo di un prodotto che ha richiesto anni di lavoro, di infrastrutture, di gente che deve sfamarci una famiglia, ecc.; ma molto spesso ci lucrano sopra in maniera indegna... non faccio nomi perché l'abbiamo citata più e più volte :) )

@Diego: dopo attenta analisi di wikipedia (insieme a te, tra l'altro), il termine giusto è: Capoverso u.u
Il Malefico Kelpie

«nel Giorno più Splendente
nella Notte più Profonda
nessun Malvagio
sfugge alla mia Ronda...»
Avatar utente
divago
Munifico
 
Messaggi: 1638
Iscritto il: 23 ott 2007, 12:10
Località: CasaMia - Roma

R: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi Cirunz » 21 ago 2012, 14:00

divago ha scritto:@Diego: dopo attenta analisi di wikipedia (insieme a te, tra l'altro), il termine giusto è: Capoverso u.u

E bastava scriverlo con Swype e vedere che suggeriva XD
Immagine
Avatar utente
Cirunz
Signore dello Spam
 
Messaggi: 2085
Iscritto il: 25 ott 2007, 10:00
Località: Roma

Re: R: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Downlo

Messaggiodi divago » 21 ago 2012, 15:28

Cirunz ha scritto:E bastava scriverlo con Swype e vedere che suggeriva XD
"Parafrasi"
oppure "Diverso" se volessi scrivere Capoverso...
Il Malefico Kelpie

«nel Giorno più Splendente
nella Notte più Profonda
nessun Malvagio
sfugge alla mia Ronda...»
Avatar utente
divago
Munifico
 
Messaggi: 1638
Iscritto il: 23 ott 2007, 12:10
Località: CasaMia - Roma

R: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi Cirunz » 21 ago 2012, 16:07

Capoverso, alla prima botta :O
Immagine
Avatar utente
Cirunz
Signore dello Spam
 
Messaggi: 2085
Iscritto il: 25 ott 2007, 10:00
Località: Roma

Re: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi divago » 5 set 2012, 0:51

Il Malefico Kelpie

«nel Giorno più Splendente
nella Notte più Profonda
nessun Malvagio
sfugge alla mia Ronda...»
Avatar utente
divago
Munifico
 
Messaggi: 1638
Iscritto il: 23 ott 2007, 12:10
Località: CasaMia - Roma

R: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi Cirunz » 5 set 2012, 1:59

Gli insegnasse a usa torrent come eredità XD
Scherzi a parte: sarò sempre d'accordo contro i drm, ma riguardo passare ste cose:
1) se muore basta che usano il suo account
2) se mai cercherò di lasciare a mio figlio in eredità la collezione di mp3 spero che mi uccida lui stesso per la vergogna :D
Immagine
Avatar utente
Cirunz
Signore dello Spam
 
Messaggi: 2085
Iscritto il: 25 ott 2007, 10:00
Località: Roma

Re: R: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Downlo

Messaggiodi divago » 21 gen 2013, 21:26

Cirunz ha scritto:1) se muore basta che usano il suo account

in teoria è illegale e viole l'EULA...
Il Malefico Kelpie

«nel Giorno più Splendente
nella Notte più Profonda
nessun Malvagio
sfugge alla mia Ronda...»
Avatar utente
divago
Munifico
 
Messaggi: 1638
Iscritto il: 23 ott 2007, 12:10
Località: CasaMia - Roma

Re: R: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Downlo

Messaggiodi 2punti » 23 gen 2013, 10:59

divago ha scritto:
Cirunz ha scritto:1) se muore basta che usano il suo account

in teoria è illegale e viole l'EULA...

Ah, povero Cirunz.
Magari era lì, che fumando la pipa e con un bicchiere di brandy in mano si cullava delle proprie certezze davanti al caminetto.
Che l'imperfezione vinca, allora...
...su tutto...
...e tutti!
Avatar utente
2punti
Munifico
 
Messaggi: 222
Iscritto il: 31 gen 2008, 12:20

R: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi Cirunz » 24 mag 2013, 19:48

Con l'annuncio dell'XBoxxone (ormai per me si chiama così) si è riaccesa la polemica sull'usato, soprattutto perché pare che sulla nuova console MS i giochi vengano registrati e si possano utilizzare solo sulla prima console su cui vengono installati... Ah no è stato smentito: si possono passare ad altri ma si paga un fee. No ferma ferma: Harrison ha detto cavolate ed MS smentisce... Ma parzialmente...

Insomma un casotto, ma mentre il reparto PR di Microsoft si mette d'accordo impazza la polemica:
- Microsoft ucciderà l' usato
- Microsoft favorirà l' usato
- Microsoft ucciderà GameStop \O/
- Microsoft non ucciderà GameStop :(
- EA farà causa a Microsoft per avergli fegato il posto.

In mezzo a tutto questo questi due articoli sono una voce stranamente fuori dal coro e tutto sommato a mio avviso hanno dei punti buoni... E altri no...

Beh, buona lettura e buone botte:

http://penny-arcade.com/report/article/ ... uld-be-the

http://kotaku.com/without-the-used-mark ... -509599465
Immagine
Avatar utente
Cirunz
Signore dello Spam
 
Messaggi: 2085
Iscritto il: 25 ott 2007, 10:00
Località: Roma

Re: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi divago » 16 giu 2013, 12:48

rimane il fatto che co sta politica dell'usato la MS si è fatta un autogol clamoroso
concordo colle polemiche riguardo al fatto che la PS4 sta riscuotendo successo perché offre le stesse cose della PS3 e non di meno... se ci pensate è paradossale... x_x
Il Malefico Kelpie

«nel Giorno più Splendente
nella Notte più Profonda
nessun Malvagio
sfugge alla mia Ronda...»
Avatar utente
divago
Munifico
 
Messaggi: 1638
Iscritto il: 23 ott 2007, 12:10
Località: CasaMia - Roma

R: Sì al diritto di rivendere i giochi in Digital Download

Messaggiodi Cirunz » 17 giu 2013, 18:51

divago ha scritto:se ci pensate è paradossale... x_x

Decisamente
Immagine
Avatar utente
Cirunz
Signore dello Spam
 
Messaggi: 2085
Iscritto il: 25 ott 2007, 10:00
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a Videogiochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron