Actual Play Anima Prime - Completo

Sui giochi e sul giocare di ruolo

Moderatore: Consiglio direttivo

Actual Play Anima Prime - Completo

Messaggiodi Zerloon » 14 apr 2013, 23:05

Salve, volevo proporre di giocare ad Anima Prime, e per spiegarlo ho deciso di provare a scrivere questo Actual Play, sperando che sia utile.

Cercherò di spiegare, a grandi linee, le regole e come funzionano lungo la narrazione. Per questa prova utilizzerò le regole per giocare Masterless, delle regole ancora in prova, così vedrò pure come funzionano, ché in caso lo vorrei provare:

Il Personaggio:

Fare un personaggio in Anima Prime è piuttosto semplice, infatti bisogna definire:
Nome: Kaze (è semplicemente il nome del personaggio)
Concept: Artista Marziale (qualche parola che descriva il personaggio a grandi linee)
Passion: Doubt (la passione che muove l'eroe. Nel mio caso è il dubbio, infatti Kaze è alla ricerca di risposte sul significato della "forza" e se lui è forte o meno. Notare che la passione può cambiare nel corso dell'avventura, e ha effetti meccanici in conflitto).
Mark Of Power: Enorme (ogni eroe ha un segno distintivo che lo rende evidente, che lo distingue dai png. Nel caso di Kaze sono le dimensioni)
Tratti: Cuore d'oro, In viaggio di allenamento (per definire il comportamento del personaggio bisogna decidere tre tratti che avranno effetto in gioco. Non è necessario deciderli tutti subito cmq, si possono decidere anche in gioco).
Poteri: Resilience II, Body Resistance, Soul Resistance, Toghtness, Empower, Heroics, Refresh e Force Attack (ogni eroe ha nove poteri tra cui scegliere. Nel caso di Kaze ho scelto principalmente poteri passivi, quindi che modificano caratteristiche e siano sempre attivi, con alcuni poteri di attacco.)

A parte i poteri, di cui c'è una lista piuttosto lunga da leggere, fare il personaggio è molto semplice e decisamente veloce. Dico "a parte i poteri" perché la lista dei poteri è lunga, molto varia, e bisogna entrarne nel meccanismo. Ad esempio molti poteri usano i dadi Charge, dei dadi generati durante il combattimento. Non prenderne vuol dire sprecare i dadi Charge che verranno generati, a prenderne troppi c'è il rischio di non generare abbastanza dadi Charge.

Lo Scenario:
Anima Prime è un gioco che consente di creare il proprio setting a seconda delle preferenze, ma è comunque presente un'ambientazione chiamata Ghostfield, un'ambientazione fantasy con elementi steampunk che ricorda molto i videogiochi della serie Final Fantasy.

Secondo le regole per il gioco Masterless tiro fuori una carta scenario:
Hunted: Il Genrale Kantar e le sue truppe sono sulle mie tracce... riuscirò a seminarli in città?

Successo: 8 punti, Fallimento: 6 punti.

Questo vuol dire che devo ottenere almeno 8 punti vittoria prima di subire 6 punti fallimento per vincere lo scenario.

Ok, iniziamo :D

1° Scena
Scena Personaggio: In anima prime le scene si dividono in due tipi, le scene Personaggio, in cui il gruppo interagisce con se stesso o con i png, e le scene di conflitto. A differenza di altri giochi nelle scene personaggio non si fanno tiri di alcun genere, ma si decide di comune accordo quello che accade. Notare bene che normalmente le scene sono decise assieme tra giocatori e Master. Giocando in solitaria ho deciso di estrarre prima le carte, in modo da avere un idea di dove andare a parare.


“Cavolo!”
Kaze avanza nella città, cercando di nascondere la sua grossa mole senza molto successo. E’ appena uscito da una situazione pericolosa e si è di nuovo messo nei guai... pochi minuti fa, un gruppo di soldati stava importunando una ragazza, con i vestiti chiaramente strappati.
Poteva passare avanti, ignorarli... ma questo lo avrebbe reso come loro... anzi, forse anche peggiore.
Senza che se ne accorgesse era in piedi in mezzo a loro, e poco dopo questi erano stesi a terra privi di sensi. La ragazza lo aveva ringraziato prima di sparire nei vicoli della Città... e lui avrebbe fatto meglio a fare lo stesso.
“ATTENZIONE! IL SOSPETTO E’ STATO INDIVIDUATO”
Alzando lo sguardo Kaze vede, qualche metro sopra di lui, un droide spia, che lo punta. In pochi secondi la via è deserta, e due pattuglie di soldati lo circondando. Un gruppo è armato con armi da fuoco, l’altro con armi da corpo a corpo...


Al termine di una scena Personaggio è permesso ottenere alcuni benefici, come curare le proprie ferite, recuperare pool di dadi, oppure marcare uno dei propri tratti. Decido di marcare "cuore d'oro", visto che per il momento non ho ferite nè pool di dadi da ripristinare.

2° Scena:
Conflitto: In Anima Prime la maggior parte dell'azione, anzi tutta l'azione, avviene nei conflitti. Questi sono, se non complessi, sicuramente la parte più curata del gioco, e di conseguenza quella con più meccaniche.

Secondo le regole del gioco Masterless estraggo un'avversità che si rivela essere un gruppo di soldati decisamente poco bellicosi, che come regola speciale ha che devo estrarre un'altra avversità... Pesco gli schermagliatori, una truppa decisamente più coriacea. Oltre a questi pesco due Condizioni, questi possono essere obiettivi, situazioni o altro. Nello specifico è uscito un Droide spia (se lo abbatto prendo un punto vittoria, se rimane illeso al termine dello scontro prendo un punto fallimento) e una situazione ambientale, ovvero il campo di battaglia è pieno di fumo e ostacoli.


Kaze: Poso a terra il sacco che contiene le mie cose e, guardando i soldati dico loro: “Immagino non possiamo parlarne, vero?” Detto questo afferro uno dei banchi del mercato e lo lancio verso il gruppo di soldati armati, che si disperde momentaneamente.

La mia prima azione è per forza di cose una Manovra. I personaggi partono con una pool di Dadi Azione (dieci normalmente) e ne possono usare fino a tre per manovrare. La manovra deve essere descritta prima di lanciare i dadi, ed essendo i miei nemici delle Orde posso descrivere la scena come voglio. Ai Dadi Azione (massimo tre per lancio) si sommano i dadi dovuti all'abilità che si vuole usare, ed eventuali dadi bonus. Gli altri giocatori possono anche "regalare" un dado dalla loro pool se l'azione gli piace particolarmente.

Tiro quindi i miei sei dadi (Tre dadi Azione e tre dadi dall'abilità Throw) e ottengo un 6, quattro successi (valori da 3 a 5) e due fallimenti. Questo vuol dire che ottengo 4 dadi Strike e 1 dado Charge. I dadi Strike potrò usarli per attaccare le avversità, i dadi Charge per attivare i miei poteri. Avendo ottenuto 5 dadi (me fortunato!) ho diritto a un Awesome Token, questi mi consente di avere dei bonus, ma per ora decido di conservarlo.

Footsoldier: i soldati indietreggiano, evidentemente non hanno nessuna intenzione di avvicinarsi. Iniziano a sparare, anche se non colpiscono nulla fanno sicuramente un sacco di fumo! (Manovra: 2 dadi + Firearms 2: 4 strike)
Skirmisher: con un urlo belluino si lanciano contro di me, le armi spianate... ma con un salto, evito le loro armi e atterro dietro i miei assalitori. (Manovra: 3+3= 4 Strike)
Kaze: Alzo le mani al cielo, con i pugni chiusi, per abbatterli al suolo con una forza dirompente! L’onda d’urto fa cadere i soldati più vicini (Manovra: 3+3= 4 strike), quindi mi lancio sui soldati ancora in piedi e parto con una serie di calci e pugni... inizialmente colpisco solo per stordire, ma quando vedo, al collo di un soldato, un pezzo di stoffa del vestito della ragazza che ho aiutato poco fa non ci vedo più dalla rabbia e comincio a colpire per fare veramente male.


Ho speso il mio Awesome Token per fare un’altra azione dopo la manovra, ovvero uno Strike. Prendo sei dadi dalla mia riserva di Strike Dice, ma purtroppo ottengo solo 2 successi. Per infliggere almeno una ferita occorre eguagliare la difesa avversaria, che in questo caso è tre. Cancello il tratto “Cuore Tenero”, per ripetere il tiro dei dadi falliti, e ottengo ben sei successi, che equivalgono a due ferite agli schermagliatori.

Footsoldier: vista la mala parata dell’altra squadra continuano a rimanere in disparte e a sparare senza troppa convinzione. (Manovra: 4 dadi, 4 strike)
Skirmisher: Incuranti degli uomini a terra continuano a sciamarmi contro... schivo senza problemi i loro colpi... per ora... (Manovra: 6 dadi = 5 strike, Awesome Token). I colpi continuano a cadere, ma alla fine della fiera è solo il mio vestito ad essere strappato (Awesome tokem, Strike da 6, tre successi).

Ogni avversità, nella versione Masterless, ha una tabella che indica cosa fa e in quali occasioni. Nel caso degli schermagliatori all’inizio potevano solo Manovrare, cosa che gli ha permesso di ottenere un Awesome Token e abbastanza dadi per fare subito uno Strike. Per fortuna di Kaze però l’attacco è andato a vuoto.

Kaze: erompo in una risata, e con una serie di Pugni ben piazzati manda al tappeto la maggior parte dei suoi assalitori, ormai restano uno sparuto gruppo di schermagliatori e i pavidi footsoldier (Manovra, 1 dado e 4 Brawl = 4 strike. Ho usato tutte le mie abilità per cui prendo due dadi bonus, scelgo due charge)

Ogni volta che si utilizza una skill questa viene marcata. Quando sono state usate tutte e tre si ottengono due dadi bonus, da scegliere tra Strike e Charge. Personalmente non ho trovato motivi per scegliere dadi Strike piuttosto che Charge, ma forse dipende dalla situazione...

Footsoldier: continuano i colpi a vuoto, ormai la strada è invisibile per il fumo... (Strike: 6 dadi, 3 successi).
Skirmisher: i pochi rimanenti provano ad accerchiarmi, cercando un punto cieco (Manovra 6 dadi: 2 Strike, 2 Charge)
Kaze: faccio un sorriso tetro rivolto ai soldati che cercano di accerchiarlo... e un momento dopo sparisco per ricomparire alle spalle dei malcapitati! Con pochi colpi decisivi metto a terra gli ultimi Schermagliatori... (Strike: sei dadi, sei successi, altre due ferite agli Schermagliatori che ci lasciano). 1 Punto successo per Kaze!

Footsoldier: senza più i loro compagni in mezzo raddoppiano gli sofrzi, ottenendo il doppio del fumo... (manovra 4 dadi, tre Strike)
Kaze: incurante dei colpi sparati mi getto nella mischia, spedendo molti tiratori a dormire, e rendendo difficile agli altri prendere la mira (Manovra: 3 dadi più 4 brawl: 5 Strike e un Awesome Token). “ATTENZIONE! IL SOSPETTO STA’ AVENDO LA MEGLIO. RINFORZI NECESSARI!” Smetto di picchiare i soldati e decido che quell’affare in cielo ha decisamente creato abbastanza guai. Afferro il carretto che avevo lanciato poc’anzi, e con uno sfoggio di forza lo lancio contro il Drone, distruggendolo!


Spendo l’Awesome Token per fare una nuova azione. Durante il conflitto è molto probabile che si possano ottenere degli effetti al di fuori del combattimento, detti Goal. Questi Goal rappresentano tantissime cose, nello specifico abbattere il Droide è un Goal con difficoltà 8. L’azione per tentare di ottenere un Goal si chiama Achievement: Spendo 2 Charge dice per avere 4 dadi bonus grazie ad Heroics, sommo 3 per la Forza e 5 dadi Strike: 9 successi, più che sufficienti per distruggerlo. Altro punto per Kaze!

Footsoldier: I soldati rimasti decidono di approfittare dell’attimo di distrazione del gigante, e prendono copertura (Manovra 4 dadi: 3 Strike).
Kaze: L’improvviso silenzio mi coglie impreparato, perdo qualche secondo prezioso per guardarsi attorno. (Catch your breath).

Ultima azione possibile è il Catch Your Breath. Quando si hanno pochi punti Azione è possibile usare questa azione per recuperarne due.

Footsoldier: i soldati, al coperto, ricaricano le loro armi, pronti a scatenare un nuovo inferno di colpi su Kaze. (Catch your breath)
Kaze: afferro la mia sacca da terra, e me la getto sulla spalla... “Hey... se vogliamo finirla qui, a me va bene...” un soldato esce dalla copertura per sparare, ma viene colpito dalla mia borsa “...ma anche no...” (Manovra: 2 dadi e 2 Throw: 1 successo, ho di nuovo usato tutte e tre le abilità quindi ho due dadi bonus. Opto per 2 charge).

Footsoldier: i soldati, dopo aver ripreso fiato hanno ripreso anche coraggio e coordinazione, scagliano una gragnuola di colpi su Kaze (6 dadi, 4 successi, una ferita).
Kaze: osservo stupito la ferita sul fianco, la prima da che è iniziato lo scontro... emetto un profondo respiro e mi rimetto in posizione... è tempo di fare sul serio! (Charge Power: Refresh, spendo due dadi Charge e recupero 4 dadi azione)
Footsoldier: rinvigoriti dal fatto di essere finalmente riusciti a ferire l’avversario ricominciano i colpi, ma di nuovo senza precisione (manovra, 4 dadi = 3 Strike)
Kaze: lancio un urlo e mi getto sui tiratori, spezzando fucili e ossa... (Manovra: 3 dadi + 4 Brawl = 6 Strike)
Footsoldier: impietriti dal massacro si disperdono (Catch your breath)
Kaze: osservo gli uomini stesi a terra... forse ho esagerato? (Catch your breath)
Footsoldier: il campo di battaglia però non è luogo per riflettere, e alcuni soldati ricominciano a sparare! (manovra: 4 dadi, Tre successi)
Kaze: scosso dai colpi sparati assalgo nuovamente i tiratori, disperdendoli (Strike, 6 dadi, 4 successi, una ferita e i tiratori perdono tutti gli Strike accumulati)
Footsoldier: fuggono!! (catch your breath)
Kaze: “Eh no, ormai è tardi per fuggire!!” sbatto nuovamente i pugni in terra, l’onda sismica fa cadere i fuggiaschi! (Manovra, 2 dadi e Strenght = 2 Strike, 1 charge)
Footsoldier: capendo di non poter fuggire cercano di tornare in formazione (manovra = 3 Strike)
Kaze: afferro un soldato per i piedi, e roteando lo sbatto contro gli altri (manovra = 1 dado + 2, Due Strike più i dadi bonus per aver usato tutte le skill. Opto ancora per 2 Charge)
Footsoldier: alcuni si ritirano per le strade, fuggendo, ormai restano in pochi a combattere (catch your breath).
Kaze: “Ora basta... PRENDETE QUESTO!” spicco un salto, e di nuovo colpisco il terreno, ma questo volta con un’energia estremamente più potente! (Strike, uso quattro dadi per attivare lo strike force, quindi tiro dieci dadi. Ottengo nove successi, che equivalgono a tre ferite, elimino così ì Footsoldier. Terzo punto per Kaze!)


Finito il primo conflitto non ho alcun dado nelle varie pool... decisamente dovrò fare un paio di scene per recuperare prima di gettarmi in un nuovo conflitto!

Le mie impressioni, dopo questa prima prova, sono piuttosto varie. Tendenzialmente mi piace moltissimo la libertà che ti lascia il gioco, pur all’interno dei confini delle regole. Ad esempio non c’è una descrizione dei poteri, quindi ho potuto inventarmi sul momento la botta per terra... però ha un suo contro, ovvero che a volte è troppo minimalista. Ad esempio le avversità normalmente hanno una sola abilità. Nel caso dei Footsoldier era Armi da Fuoco... ora, considerando che prima dovevo gestire gli schermagliatori che erano più difficili, e che loro prima di poter fare uno Strike dovevano accumulare almeno sei dadi (ergo due/tre manovre) sinceramente non sapevo cosa inventarmi... forse sarebbe servita una caratterizzazione leggermente maggiore?
Ultima modifica di Zerloon il 22 apr 2013, 23:20, modificato 1 volta in totale.
Combattere per la pace è come fottere per la verginità.
Il mio Blog
Avatar utente
Zerloon
Signore dello Spam
 
Messaggi: 1036
Iscritto il: 8 lug 2010, 19:33

Re: Actual Play Anima Prime - Prima parte

Messaggiodi Hasimir » 15 apr 2013, 22:23

Fanmail! :D
Hasimir
Muflone
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 5 nov 2011, 3:44

Re: Actual Play Anima Prime - Completo

Messaggiodi Zerloon » 22 apr 2013, 23:23

Scena personaggio:
Sono all’interno di uno dei rifugi delle Lame Nascoste, un gruppo che si oppone ai Karnissiani usando il terrorismo e la violenza. Non approvo ciò che fanno, ma quando la ragazza che ho aiutato mi ha portato qui... beh non è a questo che pensavo.
Ormai sono un ricercato, e forse non posso permettermi di fare lo schizzinoso... inoltre mi hanno dato cure e riposo, cose di cui avevo assoluto bisogno. Beh ormai posso andarmene, quindi inutile perdere tempo. Prendo la mia sacca e mi avvio a salutare i padroni di casa...

Ho giocato una scena personaggio, quindi ho il diritto di recuperare qualcosa. Decido di riempire la mia Action pool, che si era svuotata durante lo scorso scontro. Decido di giocare un’altra scena personaggio prima dello scontro, ma di nuovo guardo prima le carte che usciranno per darmi un’idea di quello che potrebbe succedere.

Scena personaggio:
I padroni di casa sono due anziani che aiutano le Lame Nascoste. La vecchia si gira per darmi il buongiorno, ma vedendo la sacca si ammutolisce...
Vecchia:”Hai deciso di andartene dunque? La tua forza potrebbe fare la differenza da queste parti...”
Kaze: “La mia forza non mi appartiene... e poi ve l’ho detto chiaramente. Capisco i vostri scopi, ma non posso accettare il modo in cui li portate avanti. Avete la mia riconoscenza... ma non posso aiutarvi.”
Il padrone di casa mi guarda con occhi di ghiaccio.
Vecchio:”Se potessimo fare diversamente... ma questo non ti riguarda. Avevamo un debito per quello che hai fatto per nostra figlia, ma ora è stato ripagato. Vai libero.”
Vorrei dire qualcosa, ma un’esplosione dall’esterno ci interrompe.
Ci affacciamo alla finestra, dove vediamo quattro individui con la divisa dei soldati Imperiali d’Assalto. Hanno fatto esplodere delle cariche vicino a una casa, e ora è in preda alle fiamme.
Uno di questi prende un megafono, e urla:
“Questo è un avvertimento per il fuggitivo! Sappiamo che sei qui, esci fuori o raderemo al suolo il quartiere!”
Metto mano sul davanzale, pronto a saltare in strada, ma il vecchio mi ferma.
“No! Se ti vedono qui scopriranno qual’è il nostro rifugio! Fuggi dal tetto!”

Ok, al termine della scena posso di nuovo recuperare qualcosa, decido di segnarmi il tratto “Cos’è la forza?” e di procedere al conflitto!
Il conflitto è contro le Shock troop imperiali, che sono una Squadra. In quanto tali non sono numerosi come le orde, ma ho meno libertà nel descrivere cosa faccio nelle manovre. Le condizioni sono due Obiettivi, ovvero non far arrabbiare le Lame Nascoste per il fatto che ci meniamo a casa loro, e di fermare un messaggero...

Scena di conflitto:
Kaze: corro sul tetto, pronto a gettarmi da lì, quando vedo il container che raccoglie l’acqua piovana. Un’idea mi balena, e con una spallata ne getto il contenuto fuori dal tetto, sulla casa in fiamme. L’incendio è spento, ma adesso sanno dove sono... (Manovra di forza: 3 + 3 = 4 Strike.
Shock troops: I soldati alzano lo sguardo verso di me, dei tetri sorrisi si alzano. Uno di questi fa un gesto di comando, e mentre tre di loro saltano sul tetto dalla strada una figura più piccola si sgancia e si allontana dalla strada, un messaggero? (Manovra di Atletica 3+2 = 2 Charge (!))


Le Shock troop hanno solo esplosivi, a 4 tra l’altro. Ho deciso però che in questa prima manovra mi avrebbero semplicemente raggiunto, quindi ho usato un’abiità diversa. Quando usi un’abilità che non hai la consideri sempre a 2.

Kaze: corro verso il soldato più vicino e lo afferro con una presa, pronto a gettarlo giù dal palazzo... il soldato però non è un novellino, e riesce a riprendersi atterrando su cornicione. “Spero tu non voglia paragonarci alla spazzatura con cui hai combattuto l’altro giorno...” (Manovra: 3+4 = 4 strike)
Shock Troops: “Uomini! Facciamo vedere a questa spazzatura di cosa è capace l’elite di Karnissian!” I soldati uniscono le mani, e un raggio di luce viola li congiunge, formando un pentacolo... un momento dopo cala l’oscurità, e non vedo più nulla!. (Potere Charge, usano due dadi charge per convocare l’oscurità).

Kaze: maledizione... qui la situazione non è per niente buona... afferro un pezzo di legno e lo getto in direzione della voce... purtroppo una risata mi fa capire che ho mancato il bersaglio!
(manovra: 1+2- 1 (l’oscurità) = nulla. Ho fallito con entrambi i dadi, non ottengo nulla ma posso tenere il dado azione usato. In compenso ho usato tutte le mie abilità, per cui guadagno due dadi. Decido per i dadi Charge.)
Shock Troop: Nel buio sento il rumore di oggetti che rotolano... e un momento dopo sono avvolto dalle esplosioni! Con un salto mi allontano, sempre al buio tasto il cornicione... mezzo metro più in là e sarei caduto per strada! (Manovra: 3+4= 2 strike e 3 charge... e un Awesome token... bastardi fortunati, ma per ora non possono usarlo)

Kaze: devo allontanarmi da qui, forse posso sfuggire al buio... mi getto in strada, rotolo per attutire la caduta e comincio a correre... ogni volta che arrivo al margine del buio vedo un secondo di luce, poi sono riavvolto dal buio. Maledizione! Continua la mia corsa, quando vedo, per un attimo che mi hanno preceduto! Lancio un urlo, e mi getto alla cieca sul più vicino, lasciando che i miei colpi parlino per me... al buio colpisco duro, e mi accorgo di aver catturato il messaggero! (Decido di tentare l’achievement per prendere il messaggero, 4 + 6 + 4 (heroics) -1 = 10 successi, sufficenti! L’achievement mi concede altri due punti successo!)
Shock Troop: “Maledetto, è inutile fuggire... hai solo guadagnato qualche minuto di vita!” I soldati lanciano altre bombe, e in pochi minuti l’aria si fa soffocante! Non mi hanno colpito ancora in pieno, ma non posso certo fuggire per sempre... (Manovra: 3+4 = 2 Strike, 3 Charge e un’altro Action Token... stavolta però possono usarlo!) Non faccio in tempo a riflettere che mi accorgo che una bomba è troppo vicina... l’esplosione mi scaraventa al suolo, ferito e dolorante... (Strike: 4 + 3 (Dark Strike) = sei successi... per fortuna ho difesa 4, per cui subisco solo una ferita).
Kaze: afferro una fontana di legno, e usandola come scudo carico verso le voci. Sento qualcuno schivare all’ultimo minuto la fontana (Manovra: 3+3-1 = 5 Stike! E Awesome token, che uso subito!) Piantando i piedi per terra fermo il mio movimento, e colpisco con la fontana verso il rumore... finalmente colpisco qualcosa, e per un momento vedo il corpo di un soldato volare via. Home Run per Kaze!! (Strike: 6 - 1 = 4 successi, ergo una ferita. Quindi hanno perso un uomo.)
Shok troop: “Sciocco, si è avvicinato troppo... Non dategli tregua, tempestate l’area di bombe!” (Manovra: 1+4 = 3 strike)
Kaze: metto un ginocchio a terra... questi maledetti sono più forti di quello che sembrano... se solo riuscissi a far passare questo maledetto buio... (Catch your breath)
Shock troop: “Basta così! Hey spazzatura... sai che ci stai costando troppo in polvere da sparo? Perché non fai il bravo e ti lasci ammazzare...” (catch your breath)
Kaze: afferro la prima cosa che mi capita sottomano e la lancio verso la voce... sento un “MEEAAAWWWWW” mentre il gatto vola verso il soldato... (manovra: 1+2-1= 1 Strike e un Charge! Inoltre ho usato tutte le mie abilità, per cui decido di prendere due Charge)
Shock troop: l’ufficiale si leva il gatto dalla faccia, palesemente infuriato... “bastardo... come osi prenderti gioco di noi!!” E si lancia verso di me, per rendere le cose brutali! (manovra. 2+2 = 1 charge e due strike) il soldato mi colpisce con violenza, al buio non avevo speranza di evitare il suo colpo (usa il secondo awesome token, e tenta lo strike: quattro successi, e un’altr ferita! me ne rimane solo una!)
Kaze: subisco i suoi colpi, ma all’improvviso riesco ad afferrare il braccio del soldato... “allora sei qui... adesso non mi serve vederti...” Scarico una gragnuola di pugni e calci, spedendolo contro il muro fuori dall’area di buio. Il soldato però si rialza, anche se malconcio (manovra 4+ 3 - 1 = 1 Charge e 5 strike! Ho dovuto ripetere il tiro cancellando il marchio su “cos’è la forza”, ma ne è valsa la pena... Awesome token per me, che uso subito!) “Siete dei bastardi... avrete quello che vi aspetta... aaaaaAAAAAAAAAHH!!” Kaze si illumina di energia, e per qualche secondo il buio viene spazzato via. Veloce come il lampo Kaze attacca i soldati, un colpo per uno e un momento dopo sono tutti a terra... il buio si dirada, lasciando solo Kaze in piedi. (Strike. 5 + 5 (force Attack) = 9 successi, aka tre ferite. Tanti saluti alle Shock troop! Il conflitto finisce, faccio altri 2 punti per le Shook troop, ma guadagno anche due punti fallimento per non essere riuscito a far rimanere nascosto il covo delle Lame Nascoste).


Ho raggiunto quindi sette punti vittoria (ancora uno e lo scenario sarà un successo!) però ho accumulato 3 punti sconfitta (1 per la scena personaggio e 2 per non aver raggiunto l’obiettivo della scena). Avendo poco tempo decido di giocare una scena personaggio e poi entrare subito in conflitto!!

Scena personaggio:
Cado a terra, esausto... alzo gli occhi alla devastazione causata... Non è certo colpa mia... ma non posso fare a meno di sentirmi responsabile... sono così diverso dalle Lame Nascoste che ho criticato pochi minuti fa? Alzando lo sguardo vedo i due vecchi alla finestra. E’ impossibile che i soldati non capiscano che qui ci sono dei ribelli... se solo fossi riuscito ad allontanarmi prima di ingaggiare battaglia... Le ferite mi fanno male, e la testa mi gira. Tutto quel buio... anche la luce mi da fastidio. Chiudo un attimo gli occhi, per riposare...

Finita la scena decido di recuperare i miei Action dice, quindi inizio subito un nuovo conflitto! Giro le carte e...

“Bene, bene bene... cosa abbiamo qui?”
Apro gli occhi, e quello che vedo non mi piace per niente... in cielo vola un piccolo stormo di MechaniFliers, le lunghe ali da insetto ronzano all’unisono. Davanti a me un singolo individuo, l’armatura a vapore che lo ricopre è lo stato dell’arte. Dev’essere un pezzo grosso...
“Generale Kantrar, ragazzo. Sono il tipo che hai fatto arrabbiare... ma forse dovrei ringraziarti. Quegli elementi erano troppo deboli per far parte del mio esercito... se sono riusciti a farsi ridurre così da un bamboccio!”
Kantrar: Il Generale apre le braccia, e i motori sulla sua schiena cominciano a rombare. “Vediamo cosa sai fare...” punta il braccio, e dalle bocche di fuoco parte una scarica di colpi, che mi sfiorano. (Manovra: 5+3= 4 strike, 2 Charge. Awesome token, che usa subito) “Non sei un vigliacco, te lo concedo... ma in guerra la prudenza non è mai troppa!” una scarica di elettricità lo attraversa, e lo ricopre come un campo di forza (charge power, Shield).
Kaze: “non sono un vigliacco? Non avevo la forza di muovermi...” Raccolgo le forze, e sferro un violentissimo pugno verso il generale... che però lo blocca con una mano! (3+4 = 5 strike, e awesome token)
Generale: “e questo lo chiami pugno? Questo, è un pugno!” Il generale tira indietro la mano destra, e questa viene avvolta dalle fiamme! Il colpo è violento, e mi accascio a terra senza più reagire... tutto si fa nero... (Per farla breve... Manovra, Awesome Token, Strike, ferita. Ko per Kaze!)


Sono stato sconfitto in combattimento! Questo però non vuol dire che le avventure di Kaze siano finite, infatti nè gli avversari nè le condizioni presentavano punti fallimento... ergo posso continuare! Dovrò però giocare diverse scene personaggio prima di poter fare un’altro conflitto, quindi accumulerò per forza qualche punto negativo. Alla fine di questo conflitto mi era rimasto un awesome token, decido di usarlo per refillare al massimo la action pool.

Scena Personaggio:
Sono passati due mesi... due mesi da quando il generale Kantrar mi ha sconfitto e imprigionato. Due mesi passati al buio, senza poter parlare con nessuno. Le guardie che entravano per portarmi il cibo mi tenevano constantemente sotto tiro, e ogni volta che provavo a parlare venivo colpito selvaggemente...
Non posso dire però che non sappiano fare il loro lavoro. Sono entrato in questa cella più morto che vivo, e adesso le mie ferite sono guarite completamente. Almeno quelle del corpo.
Nella mente, e nello spirito, non sono più lo stesso. Ora non mi interessa scoprire se sono forte o meno, voglio vendicarmi di Kantrar, e dei Karnissiani.
Ormai posso uscire quando voglio da qui. Potrei rompere il muro con un pugno. Potrei uccidere le guardie senza sforzo. Ma non mi hanno ucciso quando potevano... ci dev’essere un motivo...


Ho deciso di non descrivere tutte e quattro le scene personaggio che voglio fare per far tornare Kaze al massimo della forma, per cui questa sopra vale per tre scene :P Tra l’altro approfitto dell’esperienza fatta per fare alcune modifiche. Kaze non ha più il Dubbio come passione, ma la Vendetta. Inoltre ho visto che non riesco quasi mai a generare dadi charge, per cui ho deciso di togliermi un potere (Empower) che non ho mai usato, per accrescere la mia difesa a 5. Questo dovrebbe rendere decisamente più difficile affrontare Kaze. Fatte queste modifiche mi appresto alla quarta scena personaggio... ah, per fare queste scene ho dovuto prendere altri due punti fallimento, portando il mio totale a 5. Il prossimo scontro sarà quindi decisivo, infatti un singolo punto vittoria o fallimento, deciderà le sorti di questo scenario.

Scena personaggio:
Il sole... finalmente rivedo il sole. Il vociare della folla è assordante, ma nulla di tutto questo mi distrae. Vedo Kantrar, dall’altro lato della piazza... avvolto nella sua armatura, parla con i suoi sottoposti come niente fosse. Io aspetto. Il bastardo si alza in piedi, e il silenzio cala sulla piazza:
“Cittadini di Crescent City! Da mesi galleggiate nelle acque placide della mia benevolenza, ma oggi vedrete come anche uno come me, che ha un cuore generoso, se costretto può essere crudele. Questo facinoroso ha creato gravi problemi, e oggi verrà giustiziato pubblicamente. Tuttavia nella mia generosità ho deciso di dargli una chance. Combatterà contro il mio campione, e se vincerà gli sarà fatta salva la vita e concessa la libertà!”
Rompo finalmente il silenzio, la voce roca da mesi di isolamento...
“Kantrar! Perché mandi il tuo campione? Perché non scenti tu ad affrontarmi?”
Il vecchio bastardo prorompe in una risata malvagia...
“Perché io ti ho già sconfitto bamboccio, non ricordi? Dove sarebbe la mia generosità se ti malmenassi di nuovo? Tanto valeva ucciderti allora no? Si faccia avanti il mio Campione!”
Prima che possa rispondere la terra trema, e una delle case comincia a muoversi... solo che non è una casa, è un maledetto Steambot Dreadnought! Quella macchina, alta quasi sei metri, è probabilmente la cosa più grossa che abbia mai affrontato...
“Si dia inizio allo scontro!!”


Come nelle altre occasioni ho girato le carte... Steambot Dreadnought... la buona notizia è che se lo sconfiggo guadagno ben tre punti vittoria, la brutta è che me ne mancava uno... Però è l’occasione per un bello scontro epico! Avendo cambiato la passione in Veangance ed essendo i nemici della fazione della mia nemesi, prendo subito due dadi charge all’inizio dello scontro. le due condizioni non hanno effetto, per cui mi limiterò ad ignorarle.

Conflitto:
Kaze: avanzo verso il centro dell’arena, mentre lo sgraziato colosso fa altrettanto. Giunti al centro questi solleva lentamente una mano, e l’abbassa all’improvviso su di me. La polvere che si alza ci nasconde temporaneamente alla vista, ma quando si posa si alza un boato dal pubblico presente! Ho le braccia alzate sopra la testa, sono riuscito a fermare il primo colpo del mostro... (Manovra di Forza: 3+3 = 4 strike).
Dreadnoght: il pilota, visibilmente scosso, mi colpisce con l’altro pugno. Questa volta volo via, ma atterro in piedi. Sono sporco di polvere, ma nessun danno. Il pubblico comincia a mormorare sopreso... (Manovra: 3+3 = 2 strike e 2 Charge)
Kaze: Mi riavvicino, accellerando fino a correre... schivo un goffo colpo e, giunto sotto al ventre del mostro sferro un singolo pugno verso l’alto... il pubblico si scansa mentre la placca ventrale cade a terra divelta di netto! (Achievement: Brawl 4 + 4 strike = 6 successi! La difesa del mostro passa da 8 a 6).
Dreadnought: il pilota tenta di colpirmi con un calcio, non riesce ma devo allontanarmi per non farmi sbattere via di nuovo (manovra: 3+3 = 3 strike, 1 charge).
Kaze: mentre il pubblico rimane con il fiato sospeso sollevo la piastra ventrale che avevo divelto poco fa... la passo dietro la schiena, e con un preciso lancio colpisco la testa del robot. Questi tentenna appena, e approfitto per avvicinarmi a lui! (manovra: 3+2 = 5 strike, e awesome token che utilizzo subito... tra l’altro prendo anche due charge dice per aver usato tutte le abiltià). Giunto vicino al robot questi tenta una spazzata, pensando che avrei usato la stessa tecnica, ma questa volta salto e lo colpisco con un calci volante. Lo schermo del cockpit vola via. (Achievement, 4 + 2 = 4 successi, gli abbasso l’armatura di un altro punto. Ora è a 5, come me...)
Dreadnought: Atterro e sento il rumore dei servomotori che entrano in funzione... dalle braccia si aprono delle bocche di fuoco, e un getto di fiamme mi investe! (Strike, 5 + 4 (blaze) mi fa otto successi! Se non avessi alzato l’armatura di Kaze avrei subito due ferite, ma avendo 5 ne subisco solo una).
Kaze: mi rotolo a terra per spengere le fiamme, quindi faccio un salto verso il Robot. Gli afferro la gamba, e con un urlo spaventoso sollevo il colosso scaraventandolo a terra! (manovra: 3+3 = 2 Charge e 2 strike)
Dreadnought: puntellandosi con una mano il pilota riesce a far fare una spazzata al robot. Salto per schivare il colpo, ma non posso non ammirare le sue capacità (Manovra 3+3 = 1 charge e 4 strike. Awesome Token che per ora non può usare).
Kaze: lascio che l’energia scorra liberamente in me, e quando mi sento come un fiume in piena mi scaglio contro il robot. L’urto è tremendo, con un gomitata mando di nuovo a terra il colosso... è difficile capirlo vista la sua natura meccanica, ma vedo che il colpo l’ha accusato... (Strike. 4+5 (force attack) = 5 successi, una ferita!)
Dreadnought: Mi assale, con un pugno. Ma di nuovo, colpisce solo il terreno (Manovra: 1+3 = 1 charge 2 strike)
Kaze: l’energia ancora scorre in me, ma questa volta lascio che mi rinfranchi piuttosto che usarla per attaccare (charge power: Refresh, recupero 5 dadi azione).
Dreadnought: Il colosso rimane immobile, mentre il pilota ridirige l’energia... forse l’ho danneggiato più di quanto pensassi (oppure ha finito i dadi azione... :D Catch your breath!)
Kaze: Decido di poter fare un poco lo spaccone... “Hey grand’uomo... questo sarebbe il tuo campione? Se continua così tra un poco si spenge da solo...” dal pubblico inizia a serpeggiare un po’ di ilarità, prendo quindi un sasso da per terra e lo lancio contro il pilota. Una mano meccanica si alza a difenderlo, sbriciolando il sasso. “...ma anche no...” (Manovra 3+2 = 3 strike)
Dreadnought: Palesemenente fuori dai gangheri il pilota si lancia in un assalto furioso, ma di nuovo fa solo buchi per terra. (Manovra: 2+3 = 1 charge 3 strike)
Kaze: L’ultimo pugno della serie è il più lento, e lo fermo con la mano sinistra, tra lo stupore generale... guardo Kantrak. “Questo è un pugno secondo te? Questo, è un pugno!” colpisco il robot con un pugno che lo fa arretrare di qualche metro (Manovra, 4+3 = 1 charge e 2 strike)
Dreadnougt: il robot comincia ad emettere scintille, è chiaro che il colpo lo ha danneggiato seriamente... riesce comunque a rimettersi in posizione. (catch your breath)
Kaze: mi avvicino lentamente al colosso ormai immobile... l’energia scorre di nuovo in me, questa volta la concentro tutta nel pugno. Quando arrivo di fronte alla macchina il mio pugno brilla come un piccolo sole. “Sei finito.” scaglio tutta la mia energia sul mastodonte, il colpo lo devasta! Dalle spalle del robot fuoriescono gli ingranaggi, ormai è solo un rottame! (strike: 6+5 (force attack) = 10 successi! due ferite, che mandano il Dreadnought a spasso!”.


Dopo aver concluso il conflitto ho vinto lo scenario, ma sinceramente così mi sembra inconcludente... ho deciso quindi di giocare un’ultima scena personaggio:

Scena personaggio:
Tra le urla del pubblico il robot cade a pezzi. Mi avvio verso Krantar, ma le sue guardie si parano davanti. Sono troppe... il vecchio si alza, è palesemente arrabbiato ma riesce a controllarsi: “Molto bene... come avevo promesso ti viene fatta grazie della vita e ti viene concessa la libertà. Ora sparisci da questa città, prima che cambi idea... e ricorda che non è di certo finita qui!”
Rivolgo un sorriso tetro all’indirizzo del generale “Oh stanne pur certo...”


Dopo aver giocato l'avventura in solitario devo dire che il sistema non mi dispiace, ovviamente usare un mazzo di carte limita le opzioni a disposizione, ma unendo le diverse condizioni le possibilità sono notevoli.

Detto questo però devo dire che il gioco in solitario non è per me.Si perde moltissimo dell'interazione con le altre persone, e a meno di non giocare altri personaggi e rischiare la schizofrenia, il pg si farà una lunga serie di monologhi.

Devo dire anche che, giocando da solo, si perdono molte delle meccaniche che fanno girare il gruppo, ed è un vero peccato.
L'esperimento è stato comunque molto interessante, spero che la lettura di questo possa essere utile per capire il gioco.
Combattere per la pace è come fottere per la verginità.
Il mio Blog
Avatar utente
Zerloon
Signore dello Spam
 
Messaggi: 1036
Iscritto il: 8 lug 2010, 19:33

Re: Actual Play Anima Prime - Completo

Messaggiodi Hasimir » 23 apr 2013, 18:52

Intanto FANMAIL per il titanico e ottimo lavoro :D

Poi, siccome in chat chiacchieravamo di come si dovrebbe fare un Actual Play, ne approfitto per risponderti bene bene qua.
Ecco, a mio personale parere, il tuo Actual Play perfetto:
Salve, volevo proporre di giocare ad Anima Prime, e per spiegarlo ho deciso di provare a scrivere questo Actual Play, sperando che sia utile.
[...]
In Anima Prime la maggior parte dell'azione, anzi tutta l'azione, avviene nei conflitti. Questi sono, se non complessi, sicuramente la parte più curata del gioco, e di conseguenza quella con più meccaniche.
[...]
Le mie impressioni, dopo questa prima prova, sono piuttosto varie. Tendenzialmente mi piace moltissimo la libertà che ti lascia il gioco, pur all’interno dei confini delle regole. Ad esempio non c’è una descrizione dei poteri, quindi ho potuto inventarmi sul momento la botta per terra... però ha un suo contro, ovvero che a volte è troppo minimalista. Ad esempio le avversità normalmente hanno una sola abilità. Nel caso dei Footsoldier era Armi da Fuoco... ora, considerando che prima dovevo gestire gli schermagliatori che erano più difficili, e che loro prima di poter fare uno Strike dovevano accumulare almeno sei dadi (ergo due/tre manovre) sinceramente non sapevo cosa inventarmi... forse sarebbe servita una caratterizzazione leggermente maggiore?
[...]
Dopo aver concluso il conflitto ho vinto lo scenario, ma sinceramente così mi sembra inconcludente... ho deciso quindi di giocare un’ultima scena personaggio
[...]
Dopo aver giocato l'avventura in solitario devo dire che il sistema non mi dispiace, ovviamente usare un mazzo di carte limita le opzioni a disposizione, ma unendo le diverse condizioni le possibilità sono notevoli.

Detto questo però devo dire che il gioco in solitario non è per me.Si perde moltissimo dell'interazione con le altre persone, e a meno di non giocare altri personaggi e rischiare la schizofrenia, il pg si farà una lunga serie di monologhi.

Devo dire anche che, giocando da solo, si perdono molte delle meccaniche che fanno girare il gruppo, ed è un vero peccato.
L'esperimento è stato comunque molto interessante, spero che la lettura di questo possa essere utile per capire il gioco.


Quello che ho estrapolato è la parte di reale "actual play" del tuo lungo post.
Ci dice che secondo te la parte più curata del gioco sono i poteri.
Ci dice che hai avuto difficoltà nell'inventarti manovre per i PNG visto che hanno solo 1 skill (quindi solo 1 modo di ottenere qualche dado extra nei tiri).
Ci dice che secondo te nel regolamento Single Player manca forse qualcosa di interessante da far fare al Giocatore dopo che ha ottenuto l'ultimo punto vittoria.
Ci dice che la meccanica di gioco ti piace... ma che in Single Player ti senti di cantartela e suonartela da solo, e questo non ti piace... e comunque conoscendo tu il gioco base normale, trovi che si vadano a perdere belle dinamiche di gruppo.

Questo è il cuore dell'Actual Play.
Si può arricchire ... potresti per esempio dirci se nell'esperienza di gioco ci sono stati momenti particolarmente positivo o negativi.
Per esempio, quando Kaze si è trovato sconfitto ... è stata una sorpresa? è stato divertente? è stato frustrante?
Oppure, hai avuto dubbi nell'applicare il regolamento?
Etc.

Tutto il resto che hai scritto è qualcosa che definirei una "cronaca".
Può essere utile ed interessante ... di certo è da apprezzare per l'impegno e la dovizia di particolari ... ma è un surplus.

Tu hai esordito dicendo che volevi spiegare come funziona il gioco, e cavolo, l'hai fatto.
Questo ha un fantastico valore, ma esula dall'Actual Play.

Tu hai raccontato per filo e per segno tutta la fiction ... di per sè non serve a nulla, se non offrire una storia da leggere.
Però a tanti piace tenere un diario del proprio gioco, e soprattutto in un'esperienza single player ha più senso che mai.
Ma esula dall'Actual Play.

Tu alla fiction hai però affiancato i vari risultati meccanici e le scelte operate di volta in volta ... questo ha già più senso per un Actual Play, anche se è un pò ... beh ... troppo.
Per un AP basta fare una cosa simile limitandosi a uno o due momenti CLOU che per te sono stati notevoli (in positivo, in negativo, o a causa di dubbi).
Certo, per lo scopo di illustrare com'è il gioco è utilissimo ... anche se imho è comunque un pò troppo; alla fin fine ripeti le medesime procedure ancora e ancora e ancora nel corso del gioco, quindi bastava un esempio di Scena PG, di Conflitto e poco altro che ritenevi particolarmente rilevante ed esemplificativo.

Il tuo AP perfetto (immaginando di voler fare un AP, solo un AP, niente altro che un AP) sarebbe quindi composto da:
- la roba che ti ho citato nel quote
- solo una piccola selezione della fiction + regole

È molto più usabile.
Ed essedo molto meno lungo e dettagliato, è molto più facile e rapido da scrivere ... imho, più gente contribuirebbe con interessanti AP se si rendesse conto che no deve per forza scrivere un interminabile papiro, ma bastano tre righe ben piazzate.
E a proposito di usabilità ... dal tuo testo mi viene il dubbio che tu non abbia utilizzato bene le Skill.
Quando usi un’abilità che non hai la consideri sempre a 2.

Che intendi dire?
A quanto ne sò la regola è: se descrivendo le azioni di un (N)PC incorpori nella fiction l'uso di una sua Skill ... allora puoi aggiungere i dadi Skill alla pool.
Fine.
I PG hanno 3 Skill.
I PNG hanno 1 Skill.
Se i fucilieri hanno la skill "Firearms" possono fare qualsiasi cosa, dal ballare rap al duellare con le spade al coltivare i campi... solo, no tiraro i loro dadi di "Firearms".
E il loro punteggio si skill è scritto sulle stat riportate nel manuale ... punto.

Da dove hai preso quella regola là?

. . .

Ecco, a questo serve un AP, a capire cosa la gente combina al tavolo... così scopri se hanno usato bene le regole o no, quali di esse hanno dato problemi o generato entusiasmo, etc ... è uno strumento per imparare a giocare al tal gioco X.
Poi si può allungare il brodo ad altri scopi.
Magari si vuole illustrare il gioco.
Magari si vuole tenere un diaro delle sessioni di gioco (lo fanno in molti).
Ma è tutta roba in più che di fatto "annacqua" un Actual Play (facendo perdere gli elementi salienti in un mare di testo, e dando l'illusione allo scrittore di aver detto molto, quando magari le 3 cose fondamentali non le ha scritte).

PS:
come da te richiesto, vado a scrivere l'AP
Hasimir
Muflone
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 5 nov 2011, 3:44

Re: Actual Play Anima Prime - Completo

Messaggiodi Zerloon » 23 apr 2013, 19:54

Intanto ti ringrazio moltissimo dei suggerimenti, mi sono stati molto utili per capire cos'è un Actual Play, cosa che in effetti mi sfuggiva.

Per rispondere alla tua domanda, a pag. 47 quando parla del marcare le skill dice che nel caso l'azione che vuoi fare non rientra in nessuna delle skill che possiedi prendi 2 dadi. Ho ritenuto (erroneamente?) che la regola si applicasse anche ai png e alle avversità.
Combattere per la pace è come fottere per la verginità.
Il mio Blog
Avatar utente
Zerloon
Signore dello Spam
 
Messaggi: 1036
Iscritto il: 8 lug 2010, 19:33

Re: Actual Play Anima Prime - Completo

Messaggiodi Hasimir » 23 apr 2013, 20:20

Fico!
È una regola nuova introdotta nella versione finale del gioco ... io ci giocai quando ancora era in playtest, e allora non c'era :D
Ho ridato uno sguardo alla sezione sulle Avversità, ma a quanto pare non dice nulla... penso che si, hai fatto bene ad applicare la regola generale, dopo tutto i PNG sono i PG del GM, e ricordo che uno dei problemi da risolvere all'epoca del playtest erano le Action Pool a volte troppo basse (che quindi rallentavano l'intero meccaniscmo di gioco).
Con minimo 2 dadi fissi sempre, la cosa migliora non poco.
Hasimir
Muflone
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 5 nov 2011, 3:44


Torna a Giochi di Ruolo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron