I libri che salvereste dal diluvio universale

Non se ne leggono mai troppi!

Moderatore: Consiglio direttivo

I libri che salvereste dal diluvio universale

Messaggiodi Myszka » 1 feb 2009, 14:24

Come per il topic sui film, apro questo sui libri.

Diciamo che qui elenchiamo solo i libri che non verrebbero in mente a un bibliotecario medio, il quale probabilmente a salvare la Divina Commedia e Shakespeare gia' ci ha pensato.

Qui si elencano i suggerimenti per altri libri o altri autori.
Mi viene in mente Jorge Luis Borges ma il bibliotecario ci ha gia' pensato da se'. Poi salverei almeno qualcosa di Kurt Vonnegut, Theodore Sturgeon, Ursula K. Le Guin e Philip Jose' Farmer.
Myszka
Signore dello Spam
 
Messaggi: 546
Iscritto il: 18 ott 2007, 9:59

Messaggiodi Pamput » 1 feb 2009, 14:56

La Guin te la appoggio (essendo poi di quelli che hai citato l'unica che conosco). Io aggiungere (anche se un po' scontato per certi versi) il buon vecchio Douglas Adams.
Avatar utente
Pamput
Il Grigio
 
Messaggi: 732
Iscritto il: 8 ott 2008, 19:57

Messaggiodi Renio » 1 feb 2009, 22:14

"Il Pendolo di Focault" di Umberto Eco
"Farhneit 451" di Bradbury
"I Misteri di Parigi" di Eugene Sue (il padre di tutta la letteratura di intrattenimento, non solo romanzi d'appendice)
"Il Signore degli Anelli"
5 Racconti di H.P.Lovecraft (il Richiamo, Colui che sussurava nelle Tenebre, L'Ombra su Innsmouth, L'orrore di Dunwich ed un quinto a scelta)
"Frankestein" di Mary Shelley
"Il Paradiso Perduto" di John Milton
"La Bussola d'Oro" e "Il Canocchiale d'Ambra" di Pullman (e qualche pagina strappata da "La Lama Sottile"
"Dune" di Herbert (e ci metterei anche "L'Imperatore Dio")
3 romanzi di Heinlein
Qualcosa di John Brunner ("The Shokwave Rider"? "Tutti a Zanzibar"?)
"Neuromante" di Gibson (e il resto del cyberpunk può andare anche a mollo)
"Noi" di Zemjatin e "La Fattoria degli Animali" di Orwell
Racconti sparsi, P.K.Dick "Impostore", F.Brown "Sentinella", F.Kafka "Nella Colonia Penale"
Avatar utente
Renio
Signore dello Spam
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 19 nov 2007, 10:49

Messaggiodi Panoramix » 1 feb 2009, 23:24

Uhm... che non verrebbe in mente ad un bibliotecario direi:
"Piove all'insù" di Luca Rastello
"Da dove sto chiamando" di Raymond Carver
Assolutamente "Lezioni americane" di Italo Calvino
"I fiori blu" di Raymond Quenau

Poi, pur essendo un "semplice" graphic novel, dulcis in fundo direi:
"Blankets" di Craig Thompson

A voi!
And I will raise my hand up into the night time sky
And count the stars there shining in your eyes
And I will walk and talk in gardens all wet with rain
And never ever ever ever ever get so old again
Avatar utente
Panoramix
Er Peggio
 
Messaggi: 265
Iscritto il: 18 ott 2007, 18:58

Messaggiodi Chichi » 2 feb 2009, 0:43

Sicuramente tutto Dickens, in particolare David Copperfield.

Tutta Jane Austen, in particolare Orgoglio e pregiudizio.

Oscar Wilde, anche lui tutto, in particolare The Importance of being Ernest e ovviamente Il ritratto di Dorian Gray.

Tutto Tolkien, ma il bibliotecario avrà già provveduto!

Tutto Roal Dahl.

James Herriot, con Beato fra le bestie e Cose sagge e meravigliose (libri che straconsiglio).
(ok, lo ammetto, sono appassionata di letteratura inglese =p)

Il gran sole di Hiroshima, di Karl Bruckner.

L'eleganza del riccio, di Muriel Barbery.

Fahreneit 451 di Bradbury.

Kitchen di Banana Yoshimoto.

Lessico famigliare di Natalia Ginzburg

Il gabbiano Johnatan Livingstone di Richard Bach, ultimo ma non ultimo!

E questi sono solo alcuni ^_-
Avatar utente
Chichi
Site Admin
 
Messaggi: 749
Iscritto il: 17 ott 2007, 22:26

Messaggiodi Llark » 2 feb 2009, 10:57

Se il bibliotecario non pensa da solo a "lezioni americane" di Calvino, non è degno del suo ruolo ^^

Per il resto, ne avete già detti tanti che non saprei tanto che altro aggiungere.
"come un romanzo", di Pennac
qualcosa di epica classica, per non scordare delle belle radici (da gilgames a beowulf)
anche qualche libro più tecnico (tipo l'epistemologia di Feyerabend, sempre libri sono ;))
Pure qualche racconto di Buzzati

Eppoi Le Guin e Vonnegut tutta la vita :)

Ciao ciao
Llark
"Come with me in the twilight
of a summer night for a while
tell me of a story
never ever told in the past"
Avatar utente
Llark
Site Admin
 
Messaggi: 4445
Iscritto il: 18 ott 2007, 7:45
Località: Roma

Messaggiodi mummy » 27 feb 2009, 23:47

vedo con piacere che sono stati nominati parecchi titoli che amo :D

anche io voto
bussola d'oro
tutta la serie dei malaussene di daniel pennac,esclusa la passione di therese
60 racconti di buzzati
ritratto di dorian gray di wilde
fabbrica del cioccolato di roal dhal
f. 451 di bradbury
1984 di orwell
fight club
il nome della rosa
non ci sono solo le arance
il buio addosso(ma non ne sono sicurissimissima..)
il maestro e margherita


e anche qui dimentico sicuramente qualcosa..
mummy
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 27 feb 2009, 23:19
Località: roma sud-est(scuola a frascati)

Messaggiodi Chunid » 2 mar 2009, 11:52

Molti li avete già citati, tra gli altri aggiungerei
Baol di Benni,
Macaronì di Guccini-Macchiavelli,
tutto Pratt,
Flatlandia di Abbott,
Ogni cosa è illuminata e Molto forte incredibilmente vicino di J. Safran Foer
ce ne saranno sicuramente altri che poi mi verranno in mente...
Chunid
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 26 nov 2008, 15:27
Località: Palombara Sabina

Messaggiodi Chichi » 2 mar 2009, 12:48

Chunid ha scritto:Ogni cosa è illuminata e Molto forte incredibilmente vicino di J. Safran Foer


Ma dai, che bello, esistono i libri?!?

Io ho visto il film di Ogni cosa è illuminata, che ho trovato davvero bellissimo.

Che edizione sono i libri di Foer? Mi piacerebbe tantissimo leggerli!
Avatar utente
Chichi
Site Admin
 
Messaggi: 749
Iscritto il: 17 ott 2007, 22:26

Messaggiodi Chunid » 3 mar 2009, 11:25

Sono editi da Guanda. Pensa che io non trovo il film!
Altro libro che salverei è La donna abitata, di Gioconda Belli.
Chunid
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 26 nov 2008, 15:27
Località: Palombara Sabina


Torna a Libri e fumetti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron